Stampare in 3D

 

Descrizione

Stampare in 3D

 

A partire da metà settembre 2014 l'Area IT ha avviato il nuovo servizio di stampa 3D che permette agli studenti di utilizzare periferiche a stampa additiva per la produzione di piccoli oggetti progettati con i software di riferimento per modellazione, ottimizzazione, slicing e stampa a filo caldo per estrusione. Il materiale utilizzato è PLA.

 

Le stampanti 3D sono disponibili agli studenti dal 22 settembre nel LAIB 5 (C.so Duca degli Abruzzi) e dal 10 ottobre anche nel LAIB 3B (V. Boggio) e nel LAIB 2S (C.so Settembrini).

 

Il servizio è stato realizzato nell’ambito del progetto 3D PRINT con la sponsorizzazione della ditta REPLY e la collaborazione delle OFFICINE ARDUINO . Il progetto ha l’obiettivo di avvicinare gli studenti al fenomeno MAKERS e diffondere la cultura della progettazione finalizzata alla produzione diretta.

 

Nei primi mesi il servizio ha caratteristiche sperimentali e potrà subire variazioni.

A chi è rivolto

Studenti, studenti tesisti

Come usufruirne

Lo studente interessato a stampare il proprio progetto deve richiedere la prenotazione della stampante via mail all'indirizzo preposto con una settimana di anticipo.

In base alle disponibilità, allo studente verrà assegnato uno slot di tempo ben determinato.

Lo slot ha durata di 90 minuti.

Condizioni

LEGGERE ATTENTAMENTE IL REGOLAMENTO E LE NORME DI SICUREZZA prima di prenotare e utilizzare le stampanti 3D dei LAIB

Poichè il processo di stampa può richiedere parecchio tempo (anche ore), è fondamentale che lo studente valuti preventivamente la durata della propria stampa e tenga conto dei limiti imposti dallo slot concesso. Sui PC dei LAIB sono disponibili i software che permettono sia di progettare i propri oggetti che di ottimizzare e stimare il tempo di stampa in base al modello progettato.

IMPORTANTE: il PC di controllo della stampante 3D deve essere usato esclusivamente per la fase di produzione dell’oggetto.

 

Software disponibili: RHINOCEROS, AUTOCAD, BLENDER per la progettazione del modello; PRONTERFACE per il controllo della stampa; SLIC3R per l'ottimizzazione e la preparazione del file di stampa, NETFABB per il controllo e la riparazione delle mesh.

 

Si richiede allo studente di fare particolare attenzione alla fase di ottimizzazione della stampa che permette di ridurre i tempi di produzione e di consumo di filamento.

Contatti

E-mail: 3dprint@polito.it

 

Risorse